Il progetto di “Cinema senza Barriere” nasce a Messina nel novembre del 2007 presso la sala Laudamo di Messina. La prima rassegna coinvolge i soci dell’Unione Italiana Ciechi di Messina, dell’Ente Nazionale Sordomuti di Messina (guidati da una interprete di lingua dei segni) e tutte le persone  appassionate di cinema e entusiaste di partecipare ad una rassegna di cinema per tutti. Il progetto nasce con l’obiettivo di coinvolgere le persone che normalmente restano escluse dalla partecipazione ad eventi culturali quali il cinema ed il teatro d’opera e di prosa, e di integrarle al pubblico normodotato. L’audiodescrizione e la sottotitolazione consentono di seguire il film ottenendone una piena comprensione. La tecnica della audiodescrizione consiste in un commento audio che arriva alle persone non vedenti tramite un sistema di trasmettitori e ricevitori senza fili. Una voce narrante spiega le immagini silenziose, i personaggi e alcune scene del film. La sottotitolazione è una tecnica più conosciuta, ma quella utilizzata in questo caso è specifica perché più completa e adatta alle persone sorde; viene studiata precedentemente con l’interprete di lingua dei segni.

PRIMA RASSEGNA CINEMATOGRAFICA SENZA BARRIERE – 07/11/2007

L’Assessore Provinciale alla Solidarietà Sociale, Pio Amadeo, che nella conferenza stampa di martedì 6 novembre ha presentato l’innovativo progetto “NESSUNO ESCLUSO”, una rassegna cinematografica rivolta a non vedenti, ipovedenti e non udenti, promosso dall’Associazione GLUCK di Messina, esprime la forte soddisfazione per l’importante adesione all’iniziativa. “Alla prima proiezione avvenuta nella Sala Laudamo dell’Ente Teatro di Messina – dichiara l’assessore Provinciale alla Solidarietà Sociale, Pio Amadeo – ha partecipato un numeroso pubblico che, grazie alla preparazione dei tecnici messi a disposizione dall’Associazione Gluck, ha potuto apprezzare il film “Il Pianista sull’Oceano”, con cui è stata aperta la rassegna. Il progetto NESSUNO ESCLUSO, – continua l’Assessore Provinciale, Amadeo – che il Presidente dell’Associazione GLUCK, Barbara Marsala, ha avviato, costituisce uno dei primi percorsi siciliani di cinema senza barriere ove, l’audiodescrizione per i non vedenti e la sottotitolazione commentata per i non udenti, diviene il punto di forza per promuovere la realizzazione, sul territorio, delle pari opportunità relazionali e culturali. L’iniziativa – sostiene l’Assessore, Amadeo – costituisce la prima tappa di un percorso di integrazione che la Provincia si è impegnata a garantire a beneficio dell’intera comunità, auspicando possa trovare attuazione tempestiva lo sportello provinciale “Diversabile”, il cui porgetto l’Assessorato ha già trasmesso alla V Commissione, che consentirà a quanti vivono condizioni di disabilità, di poter ottenere consulenza, informazioni, orientamento lavorativo, supporto sindacale, attraverso la messa in rete di attività e servizi, oltre al coordinamento delle diverse iniziative culturali, sportive, ludiche e di socialità che il territorio offre. Questa 1° rassegna cinematografica, con ingresso gratuito, – precisa l’Assessore Pio Amadeo – si svilupperà con cadenza mensile e si articolerà per un semestre, secondo il seguente calendario: 6 novembre 2007: La leggenda del pianista sull’oceano; 18 dicembre 2007: Il più bel giorno della mia vita; 22 gennaio 2008: Rosso come il cielo; 19 febbraio 2008: Manuale d’Amore 2; 18 marzo 2008: Match Point; 22 aprile 2008 : Giovanna D’Arco; 27 maggio 2008: Blue (film senza immagini) e alle ore 21.00: DR. PLONK (film muto). Il progetto – conclude l’Assessore Provinciale alla Solidarietà Sociale, Pio Amadeo – che ha già ottenuto un ampio successo di pubblico, auspichiamo possa costituire un importante trait-d’union per i cittadini di Messina e della sua provincia, all’insegna della diversità come valore e della cultura quale opportunità per tutti”.
Top