Per molte persone, il tatto è il modo principale per acquisire informazioni o accedere un’opera d’arte. Per altri, esperienze tattili contribuiscono a completare la loro immagine mentale di un oggetto. Oltre a toccare le opere d’arte originali, le esperienze tattili comprendono: le repliche, modelli, oggetti di scena, “toccare” degli oggetti per le persone non vedenti e ipovedenti consente loro di trasmettere elementi importanti per la comprensione dell’opera.


Isiviù in collaborazione con Il Teatro Vittorio Emanuele di Messina e Unione Italiani Ciechi sez. di Messina organizza dal 2005 le “visite tattili”


 

Isiviù in collaborazione con Il Teatro Ghione di Roma organizza dal 2012 le “visite tattili” degli spettacoli di prosa previsti in cartellone


Le persone con deficit visivo, insieme all’ accompagnatore o al cane guida, hanno la possibilità di effettuare una visita tattile due ore prima dell’inizio dello spettacolo: il Direttore di palcoscenico conduce il gruppo sul palcoscenico e dietro le quinte per toccare parti della scenografia, attrezzeria, costumi e per fornire notizie sull’allestimento dello spettacolo.





Top