Premio Teocle

PREMIO TEOCLE – COMUNICARE L’ANTICO 29 settembre 2012 La consegna delle targa speciale “Comunicare l’antico” a Barbara Marsala, esperta in sistemi avanzati di comunicazione, e specializzata nella ricerca a favore dell’accesso allo spettacolo teatrale ai sordi e non vedenti. Tanta emozione e soddisfazione nell’aria, ieri sera, per la serata finale della XIV edizione di Extramoenia, dedicata all’ormai abituale appuntamento con la cerimonia di consegna dei Premi Teocle per la cultura classica e Ombra di Dioniso per le riscritture del mito. La statua del mitico fondatore di Naxos – opera dell’artista Turi Azzolina – e il profilo di Dioniso – opera del maestro Gaetano Patanè hanno fatto da cornice sul palco al direttore artistico di Extramoenia, Fulvia Toscano, che con la maglietta “I segni son desideri” ha introdotto la serata lanciando un messaggio a favore dell’accesso allo spettacolo teatrale ai sordi e non vedenti. “Come negli anni passati, anche quest’anno indosso una maglietta in segno di vicinanza di Extramoenia a una problematica che riteniamo importantissima: quella dell’accesso agli spettacoli teatrali e all’opera lirica dei non vedenti e sordi. Lo facciamo sostenendo idealmente il lavoro della compagnia I segni son desideri, nata da qualche tempo a Messina, che riunisce persone diversamente abili e semplici appassionati del teatro, sulla scorta dei servizi di audiodescrizione per non vedenti e traduzione simultanea nella lingua dei segni per sordi, assicurati dal Teatro Vittorio Emanuele di Messina, con la collaborazione fondamentale di Barbara Marsala”.  
Top